INFINE SI PUO' ELIMINARE COMPLETAMENTE IL CLOROFORMIO DALLA SABBIA PER ESSICCAMENTO/EVAPORAZIONE

 

 

L’essiccamento viene eseguito quando si desidera eliminare un liquido presente in piccole quantità da un miscuglio eterogeneo solido-liquido. Tale metodo prevede una evaporazione del liquido più o meno veloce ad una temperatura inferiore a quella di fusione o decomposizione del solido.

 

Modo di operare

Se la sostanza si trova allo stato naturale o come precipitato raccolto sul filtro,  l’essiccamento  si fa generalmente in stufa. Come contenitori si usano comunemente vetrini da orologi oppure pesafiltri; per i precipitati come già detto basterà semplicemente mettere in stufa l’imbuto col filtro eventualmente ricoperto da una carta da filtro bucherellata. Quando invece si deve evaporare completamente il solvente di una soluzione, in modo da ottenere il soluto puro, si ricorre ad una capsula o ad un cristallizzatore, scaldandoli con precauzione a fiamma diretta o meglio a bagnomaria. Questa operazione viene comunemente detta “tirare a secco”.

 

STRUMENTI UTILIZZATI

 

stufa

vetrini da orologiO

pesafiltri

capsula

cristallizzatore

HOME SEPARAZIONE