LA COSTIERA AMALFITANA

TRAVERSATA COMPIUTA NELL'OTTOBRE 2022

PER VISUALIZZARE IL PERCORSO SPOSTARE LA MAPPA CON I COMANDI

PER AVERE INFORMAZIONI CLICCARE SULLE ICONE BLU

 

 

 

E' IMPORTANTE SAPERE CHE.....

 

Il percorso illustrato una delle tante possibilit di trekking di breve/media lunghezza che la Penisola Sorrentina offre. La rete di sentieri e di scale che collegano paesi, frazioni montane e spiagge diffusa su tutto il territorio, anche se alcuni di essi, magari meno famosi del Sentiero degli Dei, sono meno percorsi e spesso invasi dalla vegetazione.  I percorsi costieri pi famosi, come il sentiero dei limoni tra Minori e Maiori, sono percorsi da numerosi turisti. Collegando abitazioni e case rurali adibite alla gestione dei terrazzamenti e dei raccolti, risultano piacevoli e relativamente facili, anche se scalinate in salita ed in discesa, che superano dislivelli di 100-150 metri, rendono il percorso tutt'altro che agevole.

Le tappe sono state organizzate per percorrere distanze al disotto dei 10 km (in genere 6-7 km), sia per controbilanciare i dislivelli sui tratti con molte scale e l'esposizione totale del percorso spesso al sole, sia per riuscire a prenotare pernottamenti relativamente economici ed adeguati. In alcuni casi consigliabile prenotare 2 notti nello stesso posto ed utilizzare i bus o i traghetti costieri molto efficienti col bel tempo, per tornare al punto di arrivo della tappa precedente e ripartire, o voiceversa. In particolare la tappa da Cetara alla Badia Olearia stata fatta tutta su strada, essendo il sentiero di montagna sproporzionatamente diffcile per il dislivello, rispetto alla distanza chilometrica da percorrere. La tappa tra Furore e Bomerano molto breve ed stata considerata di riposo e preparatoria per quella successiva, pi dura delle altre. Panorami splendidi, angoli di vegetazione mediterranea rigogliosa e colorata, scorci di vita rurale a volte in via di dissolvimento, piccoli borghi dal sapore antico in via di ristruttutazione turistica, un'impegno escursionistico di tutto rispetto sia dal punto di vista fisico che dell'orientamento: queste la caratteristiche peculiari di questo trekking, che certamente ne fanno uno tra i pi belli d'Italia. Una possibilit di prima tappa quella tra la frazione di Corpo di Cava (sopra Salerno) che permette di transitare nei pressi del Santuario dell'Avvocata, peraltro chiuso, e di scendere direttamente a Maiori; tale alternativa richiede una preparazione fisica gi cosndolidata, perch impone una discesa di circa 900 m. di dislivello, abbastanza impegnativa. Un'altra alternativa, pi in la nel percorso, quella di arrivare a Sant'Agata dei due Golfi passando per Torca, con itinerario pi lungo ma anche pi suggestivo e pi vicino al mare. Infine l'ultima tappa, tradizionalmente mirata al raggiungimento di Punta Campanella, ultima estremit della penisola, pu invece essere indirizzata, dopo il borgo di Termini, direttamente  a concludere il trekking a Sorrento, dove partono tutte le vie di comunicazione col resto di Italia.

 

 

Le Tappe

Cetara - Badia Olearia

Badia Olearia - Minori

Minori - Amalfi

Amalfi - Furore

Furore - Bomerano

Bomerano - Santa Maria del Castello

Santa Maria del Castello - Colli Fontanelle

Colli Fontanelle - Sant'Agata dei due Golfi

Sant'Agata dei due Golfi - Punta Campanella

 

 

 

            Home ironguide

copyright 2006-2023 ironguide